Zero

Parlando desideravo.

Desiderando rimanevo           

                          quasi…stanco,

del colore dei massi di terra dal fresco rezzo adombrati.

Neutrale

 

o

i

o

s

opaco.

                                     Mentre non accarezzavo

altra idea di irrumarla

teneramente

melodioso

 

sorprendendone il confetto,

un grillo

che al canto vibri e al gioco

sappia correr dietro

alla remissiva pace dello sfinimento,

 

Furente carnalità.

                                                                  Ultima valenza.

                                

so

defluirà nel rinvio

di quello che potevo

ma non ho avuto,

la comunicazione,

arengo comune sessuale,

allora svanisce,

insoddisfatta e perplessa

diserta

l’arte alchemica di farsi interrogabili in un ascolto silenzioso.

 

e tutto torna a zero

 

“La vita è un complesso di comunicazioni,

  un programma di relazioni che trova

                                                                       – vita in motu ab intrinseco-

 la propria forza PROPULSIVA in se stesso.”

                                                           – J. Ki-Zerbo –

 

                                                Parlando desideravo.

                         Desiderando rimanevo

                                               quasi…stanco

neutrale

o

i

o

s

opaco.

                                     Mentre non accarezzavo

altra idea d’irrumarla.

Zeroultima modifica: 2012-05-03T20:48:00+00:00da wildwingswawe
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Poesie 2006 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento