La puttana di questo mondo

 

Piccolo bambino

basta

stringi il pugno sull’asfalto

batti il terrore

e corri.

 

Corri

il sangue

la miseria

lo scopo è menzogna

decomponi la fragilità

fai che si sciolga nell’aria il vento

e il fango

nel cielo bevine il potere…così

contro

perché sei solo

perché non cerchi quando trovi

perché devi fuggire,

perché la memoria

in quel filtro magico

è tua nemica

e anche il saggio

che tu giurasti

con i gomiti alla finestra

 

non esiste più

 

non ti può più aiutare

 

non ti ha mai potuto aiutare

 

perché non esiste

e tu

 

sei solo.                                   Corri. Fuggi

 

piccolo bambino

del quale io conosco l’utopia silente delle lacrime

 

 

angelo.

 

La puttana di questo mondoultima modifica: 2014-09-14T09:17:26+00:00da wildwingswawe
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Poesie 2006. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento