I primi sonni da soli


Καλημέρα

dimenticando si vuole ballare, come la scusa per quelle sere al bar,
non sapere quale strada, quale fede seguire,
violando l’aurora, arrestando il corpo nelle vacanze estive,
si vuole obliare;
rassettando una cella, aprendo una serra, accendendo la tele
seguendo uno sport;
arrendersi alle tradizioni

παραίτηση

come tornare da dove e’ sconosciuto andare,
come un malato che non vuole uscire; perche’ esiste questo fuggire?  φυγή
A chi si deve mentire?

Come santi laici apprendemmo dai bimbi che giocano in strada,
a lasciare, come la luce dei primi sonni da soli, cosa significa
per se
l’esser felici             ευτυχία

Tutto e’ allontanarsi da dove siamo felici
perche’ questa e’ una colpa;

allora vortica l’ombrello al sole,
ci lascia il nostro primo amore,
guardiamo film porno,
creiamo scene drammatiche,
danziamo sotto la pioggia,
amiamo al chiaro di luna
il nostro silenzio                      σιωπή
per cercare il significato della Terra
lontana e schiumosa dentro le nostre emozioni

i primi sonni da soli

μοναξιά.

I primi sonni da soliultima modifica: 2014-09-22T18:07:38+00:00da wildwingswawe
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Poesie 2014 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento